Skip to content

Allen & Overy nel Tap issue di TIM da 400 milioni di euro

TIM S.p.A. ha completato la riapertura del prestito obbligazionario, emesso lo scorso 27 gennaio (cedola 6,875%, scadenza 15 febbraio 2028), per un importo pari a 400 milioni di euro. Nell’operazione Allen & Overy ha assistito Goldman Sachs in qualità di sole book manager e bookrunner.

I titoli, che vanno ad aumentare il valore nominale complessivo dell’emissione a 1 miliardo e 250 milioni di euro, hanno scadenza il 15 febbraio 2028, corrispondono una cedola annua fissa pari a 6,875% e sono stati ammessi a quotazione presso l’Euro MTF – Professional Segment, mercato non regolamentato della Borsa del Lussemburgo.

Allen & Overy ha prestato assistenza nell’operazione con un team diretto dai partner e co-head del dipartimento International Capital Markets Cristiano Tommasi e Craig Byrne, insieme alla senior associate Sarah Capella, coadiuvati dal trainee Francesco Laurenti. I profili tax sono stati seguiti dal counsel Elia Ferdinando Clarizia. Nell’operazione ha prestato assistenza anche un team della sede di Londra coordinato dal partner Matthias Baudisch.