Skip to content

Allen & Overy nel project bond e nel finanziamento per l’Autostrada A3

Contatti
Image of Craig Byrne
Craig Byrne

Partner

Milano

Vedi profilo →

Conduit Tim
Tim Conduit

Partner

London

Vedi profilo →

Frederic Demeulenaere

Counsel

Milano

Vedi profilo →

Sarah Capella

Senior Associate

Roma

Vedi profilo →

Scarfone Pietro
Pietro Scarfone

Partner

Milano

Vedi profilo →

Guelfi Francesco
Francesco Guelfi

Partner

Milano

Vedi profilo →

Image of Elia Ferdinando Clarizia
Elia Ferdinando Clarizia

Counsel

Milano

Vedi profilo →

Contatti stampa

For media enquiries relating to this topic, please contact:

Image of Cristina Canepone
Cristina Canepone

PR & Communications Manager

Milano

Vedi profilo →

25 gennaio 2022

Allen & Overy ha assistito JP Morgan e Santander in qualità di lender della bridge facility e bookrunner del prestito obbligazionario (c.d. project bond) per un valore di 518 milioni di euro emesso dalla società di progetto Salerno Pompei Napoli S.p.A. (SPN), controllata da Consorzio SIS S.c.p.a. (partecipato al 51% da Fininc e al 49% da Sacyr) per finanziare gli impegni derivanti dalla concessione relativa all’Autostrada A3 (Napoli-Pompei-Salerno). I titoli senior secured amortizing sono a tasso fisso con scadenza 2045 e hanno ottenuto un rating “BBB” da Fitch.

Allen & Overy ha inoltre assistito Banco BPM in qualità di finanziatore con riferimento al finanziamento dei fabbisogni IVA del progetto per un importo di 90 milioni di euro.

Il progetto include investimenti per l’esecuzione di nuove opere ed interventi di manutenzione straordinaria per circa 390 milioni di euro finalizzati alla modernizzazione e alla messa in sicurezza di diverse sezioni dell’Autostrada A3, oltre alla gestione e alla manutenzione della stessa. L’Autostrada A3 si estende per 52km da Napoli a Salerno ed è un’infrastruttura di primaria importanza che mette in collegamento la costa vesuviana e i porti di Napoli e Salerno con il resto della regione.

A margine dell’operazione, Nunzio Bicchieri, counsel, ha commentato: “In Italia c’è una impellente necessità di ammodernare la dotazione infrastrutturale e questo richiederà l’impegno di sponsor che possano contare sulla disponibilità di fonti diversificate di capitale di debito per finanziare i nuovi  investimenti richiesti. Siamo onorati di aver potuto mettere a disposizione la nostra capacità ed esperienza a favore di JP Morgan e Santander e degli sponsor Sacyr e Fininc per la buona riuscita di questa operazione, che sarà un modello per il successo di futuri progetti.”

Craig Byrne e Tim Conduit, e dai counsel Nunzio Bicchieri e Frederic Demeulenaere, insieme alla senior associate Sarah Capella e agli associate Evangeline Schumacher ed Edoardo Brugnoli, oltre al partner Pietro Scarfone e agli associate Marco Mazzola, Fabio Gregoris e Arnaldo Mitola. l partner Francesco Guelfi con il senior associate Elia Ferdinando Clarizia e l’associate Simona Simone ha curato i profili fiscali.